Contatti: info-line 011.9969939 | info@solidweb.it

Posizionamento siti web sui motori di ricerca - Servizi SEO

Strategie per il posizionamento dei siti web sui motori di ricerca

Il web è un mare infinito di pagine, testi, immagini, video e molto altro. Per questo un sito web, oltre che bello, deve essere anche facilmente trovato sui principali motori di ricerca, altrimenti è come se non esistesse.

È un po’ come se tu avessi una bellissima casa ma quando qualcuno ha necessità di venire a parlarti non riesce a farlo perché si trova in un luogo poco raggiungibile.

Una bella casa poco raggiungibile … a chi serve? Così vale anche il tuo sito web! Magari ciò che proponi attraverso quelle pagine potrebbe risolvere i problemi di tanti ma … rischia di rimanere una voce che urla nel deserto.

Per evitare che ciò accada si possono utilizzare diverse strategie, che devono essere adattate di volta in volta al mercato di riferimento, a quelli che sono i tuoi clienti (se vendi ai consumer o ad un’altra azienda), ciò che realmente le persone cercano, e tutto questo senza perdere di vista il budget.

Le strategie che devono venire messe in atto perché una persona con un bisogno trovi più facilmente per prima la soluzione che tu proponi prendono il nome di SEO (Search Engine Optimization).

Implementare queste attività serve non solo per rendere il sito correttamente rintracciabile sui motori di ricerca, ma anche perfettamente fruibile dagli utenti che ci arriveranno sopra.

Quali sono le attività SEO?

Le attività SEO che servono per posizionare al meglio le pagine del tuo sito si dividono in attività tecniche (per esempio miglioramento del codice html o della usabilità), in attività sul contenuto delle pagine per migliorarlo ed ottimizzarlo e anche in attività strategiche più generali.

Voglio essere primo su Google!

Se questo è il tuo principale obiettivo... non ci siamo!

Certo, e lo abbiamo appena ribadito: essere primi aiuta molto di più che essere cinquantesimi! Ma solo se questo porta traffico al sito, e quindi può potenzialmente generare vendite oppure contatti commerciali.

E dobbiamo metterci anche d’accordo su cosa intendiamo quando diciamo traffico: noi intendiamo il traffico qualificato, ovvero persone/clienti in target, che siano realmente interessate a ciò che noi abbiamo da proporre. Se tu sei arrivato su questo sito e stavi cercando delle scarpe da comprare ecco, non siamo stati in grado di portare sul nostro sito traffico qualificato.

Come si fa la SEO?

Una premessa è d’obbligo: sempre più le attività SEO per il posizionamento non sono qualcosa a sé stante, ma fanno parte di una strategia più ampia e generale, che prende il nome di web marketing e in gergo tecnico viene chiamata Search Engine Marketing. A questo poi, può essere utile affiancare, per esempio, strategie di Social Media Marketing che, in modo complementare, servono per arrivare ai clienti lì dove già passano molto tempo, i Social Media.

Per questo è necessario guardare alla SEO in una maniera meno settoriale e utilizzare metodologie che intersecano i vari ambiti per raggiungere gli obiettivi che ci si pone.

Una delle domande che spesso ci sentiamo fare dai clienti durante gli incontri conoscitivi è: “qual è il vostro piano d’azione? Da quale step si comincia?”.

E la nostra risposta è sempre la stessa: analisi, analisi, analisi, analisi e ancora analisi!

√ Analisi ed elaborazione

Può sembrare un mantra, ma siamo convinti che nessuna attività – e quindi anche quelle legate al posizionamento – possa prescindere da analisi continue.

Per questo, anche quando parliamo di SEO, non possiamo prescindere da tutto ciò che è analisi.

In modo particolare all’inizio del progetto, è importante avere ben chiara qual è la situazione di partenza:

  • chi sono i competitors del nostro sito web (sono gli stessi che troviamo “offline”?)
  • qual è il loro posizionamento
  • la bontà delle parole chiavi per cui ci si vuole posizionare (quanti le cercano? quanti sono posizionati per quelle parole chiave)
  • quali sono i contenuti già presenti sul sito
  • ...e tante altre cose

Proprio perché l’analisi è il nucleo fondante di tutta la strategia SEO e va fatta in modo impeccabile, in SolidWeb utilizziamo solo i migliori strumenti per fare il check-up al tuo sito, in modo da poterti dare subito lo stato di salute del tuo sito e definire le opportune correzioni.

√ Posizionamento e visibilità

C’è una grande differenza tra posizionamento, traffico e visibilità su Google. Soprattutto se ci troviamo in ambito B2B o in settori competitivi.

Per questo è necessario non fermarsi al posizionamento di una o più pagine del sito nelle prime posizioni dei motori di ricerca, ma si deve integrare queste attività all'interno di una strategia di web marketing più complessiva.

Leggi anche: E' sufficiente che un sito sia ben posizionato? / Posizionamento per siti ecommerce

√ Un mondo in continua evoluzione

Come nella vita “reale”, anche in quella “virtuale” su internet ogni realtà economica è differente da tutte le altre.

Per questo quando ci chiedono “qual è il vostro piano d’azione?” non abbiamo una risposta pre-confezionata perché, come abbiamo già detto, non possiamo applicare degli standard operativi, ma è necessario ogni volta analizzare il mercato di riferimento e adattare le proprie strategie operative al contesto in cui ci si muove.

E come nella vita reale, per sopravvivere e non farsi trovare impreparati davanti agli imprevisti, le strategie devono essere continuamente adattate ai cambiamenti che avvengono nell’eco-sistema in cui ci si muove.

Perché, come canta Antonello Venditti in “Che fantastica storia è la vita”:

E quando penso sia finita è proprio allora che comincia la salita.

L’obiettivo di un motore di ricerca è quello di mostrare i risultati qualitativamente migliori. Per questo Google e gli altri motori di ricerca aggiornano costantemente i fattori che i loro algoritmi usano per analizzare i contenuti di un sito e premiarlo (mostrandolo nei primi risultati) o punirlo (spostandolo dalla seconda pagina di risultati in poi) nelle SERP, che non sono nient’altro che le pagine che contengono i risultati di ricerca su una determinata chiave.

I fattori vengono modificati sia per esigenze tecniche, ma anche rispetto ai segnali che Google e compagnia interpretano come esigenze di chi effettua le ricerche.

Questo significa una sola cosa: che la SEO non è un’attività fatta e finita una volta per tutte, ma che richiede di essere seguita in modo costante, per poter implementare evoluzioni e cambiamenti che permettano alle pagine del proprio sito di non diventare obsolete e quindi di mantenere il più possibile il posizionamento ottenuto.

Aggiornamento e formazione

Non ti preoccupare di tutto quello che riguarda l’aggiornamento sulle novità dei fattori che influenzano il posizionamento: ce ne occupiamo noi.

È per questo che seguiamo costantemente le novità relative ai motori di ricerca, che ci teniamo aggiornati rispetto ai cambiamenti dei loro algoritmi e facciamo in modo di essere sempre aggiornati su ciò che riguarda il mondo del “posizionamento”, della SEO e del web marketing.

Lo facciamo continuamente, frequentando corsi, scambiando conoscenze con altri professionisti: tutto ci serve per possedere gli strumenti e le metodologie necessarie per realizzare le strategie che ti permettano di ottenere il miglior risultato possibile.

Ulteriori informazioni

Cosa si dice su Wikipedia della SEO e sulla ottimizzazione per i motori di ricerca?
I motori di ricerca secondo Wikipedia?
Strategie per il posizionamento sui motori di ricerca


Potrebbe interessarti anche:

Search Engine Marketing

generare traffico qualificato verso il sito web


Social Media Marketing

utilizzare i social network per la vostra presenza nel web


E' sufficiente che un sito sia ben posizionato?

Dal nostro punto di vista un buon posizionamento è fondamentale, ma non ci si può fermare a questo. E' necessario che sia in grado di generare conversioni, in termini di visite e soprattutto... di vendite!


Posizionamento per siti ecommerce

Quanto conta il posizionamento per un sito di ecommerce? Non sempre è sufficiente. Capita che si siano aspetti che non sono stati presi in considerazione o che sono stati sottovalutati